La fashion week di Xian

unnamed

Negli ultimi tempi, siamo un po’ tutti delusi da quest’Italia e da coloro che la governano, al punto da ripeterci continuamente  che non ci sarà più un avvenire per questo Paese e che i giovani se ne vanno perché qui non è rimasto più nulla, o meglio, che diventerà un “paese per vecchi”.

Questo perché non apriamo gli occhi e non ci rendiamo conto di ciò che ci accade intorno. Ci sono molte persone che combattono la crisi reinventandosi e cercando nuove soluzioni per creare un paese migliore.

Un valido esempio di questo nuovo modo di vedere le cose ci viene da una giovane donna, sto parlando di Giada Curti, stilista italiana, che sta portando la sua moda in giro per il mondo,da Roma a Dubai, fino ad arrivare in Cina allo Xian Fashion Week (la settimana della moda in cina), dove ha presentato le sue collezioni 2014, “Portofino” e “Shukran”,  dedicate rispettivamente alla dolce vita italiana e al fascino del mondo arabo.

Insieme a lei, hanno sfilato anche altri stilisti italiani, come Gianni Calignano e Antonio Grimaldi.

Con il suo grande successo la riuscita della Xian Fashion Week, la stilista Giada Curti, continua a stupirci e ci aiuta a spere che grazie a persone come lei, che creano e credono in uno stile e moda nuova, questa Italia si ritirerà su e continuerà ad affascinare il mondo intero. Continua a leggere

Annunci

Portofino ad Alta Roma

QF6A5344 bassa ris

Quest’anno, come vi anticipavo nei post precedenti, per via, o forse un po’ per colpa, dello studio, non ho partecipato a molti eventi che si sono tenuti per Alta Roma, ma  di certo non potevo perdere la sfilata di Giada Curti..

Come ogni anno Giada mi ha lasciata estasiata, ma questa devo ammettere che mi ha colpita diritto al cuore. Siamo abituati a vedere gli abiti da sogno che Giada ci regala in ogni sua sfilata, un favola diversa ogni volta. In occasione dell’ultima di Alta Roma, tutto si è stravolto. L’atmosfera è rimasta quella di un sogno, ma più frizzante, allegra e giovanile, come tutte noi.

L’ispirazione, come racconta la stessa stilista, è arrivata mentre ascoltava la canzone “Found my Love in Portofino” cantata da Andrea Bocelli, da qui è nata l’ispirazione che ha dato il “la” alla nuova collezione “Portofino” dedicata “alle “mie” donne”, come dice Giada Curti.

La collezione P/E 2014 è ricca di abiti di prét couture e i must have sono cappe, pantaloni molto ampi che slanciano la figura femminile, pietre, catene e ricami, tessuti in chiffon, cady, satin, sete stampate e pizzi,  tutto nelle splendide tonalità dell’azzurro mare di Portofino, rosso geranio, dorato zafferano, sabbia, bianco sale e tutti quei colori che non mancheranno mai nei nostri armadi.

Un tripudio di colori, che dona freschezza e lucentezza a qualsiasi donna, per non parlare del costume da bagno in uncinetto e di un classico dell’Atelier Curti, l’abito da sposa creato in leggerissima seta, dallo scollo decolté con un piccolo sbalzo a ventaglio.

Il particolare che mi ha colpito di più è stata la Bag che accompagnava ogni abito, cioè la prima borsa di Giada Curti, la “G BAG”, realizzata artigianalmente in cotone e grandi pietre trasparenti. Continua a leggere