Evera

Photo_20150325_200555
Buon pomeriggio bellezze,
oggi vi volevo parlare  di una magnifica app che ho scoperto ieri  molto divertente, soprattutto per gli appassionati di moda. Parlo di EVERA, un’applicazione solo per android con la quale è possibile divertirsi vestendo voi e le vostre amiche, per non parlare degli stickers!!!
Io mi ci diverto, e voi?
Baci Baci
Photo_20150325_154556 (1)

Fashion Rome

LTVs_altaroma_01(1)

Ritorno sul mio blog con una domanda che da qualche mese, o meglio è da un bel pò di anni, mi pongo e devo dire che mi affligge molto e di cui ora voglio rendervi partecipi.

Come mai a Roma non esiste la moda?

Ormai sono più di 4 anni che faccio parte di questo mondo, ed in questo periodo oltre ad essere la mia passione ed il mio studio è diventato anche il mio LAVORO anche se continuo ad incontrare gente che mi chiede “ma è un lavoro?” , “ma è un hobby?”, “ma sei sicura che è un lavoro?” In questi momenti, purtroppo, ti rendi conto di quanto le persone tendano a sottovalutare il lavoro altrui, soprattutto in una città dove, sembra incredibile, non si parla mai  di moda.

Voi bene informate obietterete”ma c’è Altaroma”!!! Ma non pensate che sia così ovvio.

Volete una prova?Allora vi propongo un bel gioco:andate in giro per Roma e chiedete ad un qualsiasi passante (ovviamente romano) “che cos’è Altaroma?”, Attendo una vostra risposta, non aggiungo altro.

Fatto questo vano tentativo, provate a chiedere ad un milanese cosa sia la Fashion Week e sarete sorprese dalla risposta che vi darà.

Il mio amareggiato discorso non ha lo scopo di criticare in alcun modo Roma, città che amo e acclamo in tanti miei post, ma vuole porre la questione all’attenzione di giornalisti, blogger, stilisti e agli stessi organizzatori di “Altaroma” affinché tutti questi protagonisti della moda possano impegnarsi per farci sentire e urlare al mondo intero che Roma è anche la capitale della moda e del fashion.

A presto

Baci baci

Continua a leggere

Buon 2015!!!

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/b30/32603408/files/2015/01/img_7799.png

Buongiorno bellezze, ma soprattutto, buon 2015!
Sono pienamente cosciente del fatto che, ormai, questo nuovo anno è iniziato da ben cinque giorni, però per gli auguri meglio tardi che mai…no?!
Allora nel mio primo post del duemilaquindici (meglio scriverlo così, si valorizza un po’), ho deciso di scrivere la stessa cosa, delle mie “colleghe” e amiche fashion blogger, cioè: stendere una lista dei buoni propositi per questo 2015.
Quindi, apriamo le danze a suon di tacchi:
1 LAUREARMI
Ebbene si, a novembre, prenderò la mia seconda laurea e lo farò con un bel paio di Loubotin ai miei piedini. Quindi, secondo punto…;
2 COMPRARMI UN PAIO DI LOUBOTIN solo così potrò completare, il mio outfit, per la discussione 😝;
3 ANDARE A NYC PER NATALE Penso che sia il momento migliore per visitare questa città o meglio la città, dove tutto è magico, molto bianco e soprattutto sempre fashion. Così sarò una Carrie Natalizia;
4 TRASFORMARE QUESTO BLOG è giunto il momento di un bel cambio di rotta che farà diventare Fashion Files un sito, qui bisogna crescere;
5 CONTINUARE A CREDERE NELLA MIA PASSIONE e farne un mestiere, la cosa migliore per vivere sereni e senza rimpianti;
6 FARE TANTA TERAPIA: lo shopping… Ahhhhh!!! Ma questo punto posso iniziarlo da oggi con i SALDI!
Inizia già a piacermi questo 2015 e a voi?!?
Vi auguro un buon inizio bellezze e ricordate di metterci tanto cuore, per realizzare i vostri sogni, perché vi assicuro che solo così si realizzano; inoltre utilizzatene un po’ (un bel po’), per la moda.

Baci Baci

P.s.: le ultime parole sulla moda, erano un modo carino per dirvi: VESTITEVI BENE ;)

Fedez…un fashion blogger?!

fedez

Lo devo ammettere, sono una di quelle persone che la sera, sta sul divano e fa zapping , tra un canale e l’altro di Sky. Una vera droga per me. Ma come tanti, il giovedì ho un appuntamento fisso con Xfactor8.  

Da patita di musica quale sono (ho anche studiato canto), non potevo perdermi un Talent Show del genere.

Critico molto i cantanti, sul loro talento  e…cavolo ma chi li veste? 

Ma soprattutto, ammiro i fantastici abiti di Mika (che io adoro e prometto che a breve, farò un post sui suoi outfit),  ma la mia attenzione è caduta su qualcun altro questa volta. Fedez.

Devo dire, ignoranza (non insultatemi fans fedeziani), che non conoscevo Fedez.

Anzi fin dalle prime puntate, quelle dei provini di Xfactor8, mi è subito sembrato molto antipatico e altezzoso. Poi pian piano, puntata dopo puntata, mi sono detta “carino piange, quindi anche lui ha un cuore!” e da quel momento ho iniziato a pensare, che fosse simpatico.

Pensate che ho iniziato anche ha sentire le sue canzoni e mi sono innamorata di “Magnifico”  come una sedicenne alla prima cotta e poi quando ho sentito la canzone su Signorini e il feat con J-AX (premetto, quando avevo veramente sedici anni, ero una sua fan sfegatata e lo sono tutt’ora), ho rivalutato Fedez, ma poi… Continua a leggere

#NewColorRebel

redken
Oggi voglio parlarvi dei nuovi prodotti della Redken, i New Color Rebel, il primo make up per i capelli, che possono far accendere la vostra testa con colori sgargianti e brillanti.

Cinque nuove nuance,  dotate di un applicatore in spugna semplice da usare: prima si “shakera”, poi si gira e poi si colora.

Questa nuova linea si può utilizzare in qualsiasi momento e ovunque si voglia, per dare un coloro in più ai nostri capelli rendendoli unici. Continua a leggere

Slavik’s Fashion

slavik 2

Oh ecco, con questa notizia, sfatiamo il mito che le Fashion Blogger sono solo personaggi pieni di soldi. A smentire questa “diceria” è stato un senza tetto ucraino, Slavik di 55 anni che, avendo come sua unica risorsa una sorta di armadio mobile (se così lo vogliamo definire), ha cercato di sfoggiare senza nessun problema, gli outfit più disparati con gran classe.
Slavik, ha avuto la fortuna di imbattersi in un fotografo ucraino, Yurko Dyachyshyn, che si è innamorato (artisticamente), di lui e del suo stile,che possiamo ormai definire “Slavik’s Fashion”- la moda di Slavik-.
Un uomo di poche parole ma ma molto attento alla moda, al punto da cambiarsi anche due volte al giorno, dimostrando sempre un innato gusto.
Nel 2013 si sono perse le tracce di Slavik e Yurko, per omaggiare il suo amico, gli ha dedicato una serie di false copertine di magazine di moda che hanno fatto il giro di tutti i social network.
Speriamo solo che Slavik stia bene e che abbia ripreso in mano la sua vita.
Mi piace pensare che ora stia facendo della buona moda in qualche atelier o maison. Continua a leggere

La Pazzia…roba mia!!!

unnamed

Buongiorno Bellezze,

sono di nuovo tra di voi, in questo mondo affascinante, emozionante e deleterio, dove in alcuni momenti della vita, ti fermi e pensi.”Ma cosa sto facendo? Perché tengo ancora in vita questo blog?”. Dal quel momento, inizia a subentrare l’apatia, quello stato d’animo antipaticissimo che tutti i giorni ti accompagna e ti costringe a porti delle domande, a cui, in quel preciso istante, non sai rispondere.
Sono arrivata al punto di chiedermi “Ma perché voglio diventare una giornalista? a cosa serve studiare ancora, per un lavoro, che non saprò mai se intraprenderò?”.

Continua a leggere

Barbie Girl

455674592

Indovinate quale era il mio soprannome da piccola? Vi do tre soli piccoli indizi: alta, bionda, occhi chiari. Ci siete arrivate? Ovvio, BARBIE, una vera tragedia per me perché voleva significare bella ma senza cervello (anche se ammetto che amo queste bambole, ci ho sempre giocato e lo farei tutt’ora).

Ma quando, pochi giorni fa, ho scoperto che Moschino ha fatto di questa bambola uno stile di Moda… vi giuro, ho rimpianto il mio soprannome.

Moschino, con la sua collezione primavera/estate 2015 ha saputo riproporre quel mondo di plastica e di colori fluo delle Barbie, senza tralasciare nessun dettaglio, tra parrucche mega-volumizzate color platino, tailleur fucsia, pochette a forma di scarpa, boombox e cuore, completi da casa con tanto di asciugamano in testa,  abiti da sera, da cocktail, outfit da giorno e da sera. Insomma un outfit giusto per ogni momento e per ogni Barbie che è in noi. Possiamo sicuramente dire  che con questi abiti Jeremy Scott ha raggiunto quasi la perfezione.

Per non parlare delle nuove cover per Iphone forma di specchio. Sentiremo parlare molto di questa collezione che personalmente adoro terribilmente forse perché, in fondo in fondo, mi sono sentita sempre un po’ Barbie e ora posso urlarlo al mondo…I’M A BARBIE GIRL!!! Continua a leggere

La fashion week di Xian

unnamed

Negli ultimi tempi, siamo un po’ tutti delusi da quest’Italia e da coloro che la governano, al punto da ripeterci continuamente  che non ci sarà più un avvenire per questo Paese e che i giovani se ne vanno perché qui non è rimasto più nulla, o meglio, che diventerà un “paese per vecchi”.

Questo perché non apriamo gli occhi e non ci rendiamo conto di ciò che ci accade intorno. Ci sono molte persone che combattono la crisi reinventandosi e cercando nuove soluzioni per creare un paese migliore.

Un valido esempio di questo nuovo modo di vedere le cose ci viene da una giovane donna, sto parlando di Giada Curti, stilista italiana, che sta portando la sua moda in giro per il mondo,da Roma a Dubai, fino ad arrivare in Cina allo Xian Fashion Week (la settimana della moda in cina), dove ha presentato le sue collezioni 2014, “Portofino” e “Shukran”,  dedicate rispettivamente alla dolce vita italiana e al fascino del mondo arabo.

Insieme a lei, hanno sfilato anche altri stilisti italiani, come Gianni Calignano e Antonio Grimaldi.

Con il suo grande successo la riuscita della Xian Fashion Week, la stilista Giada Curti, continua a stupirci e ci aiuta a spere che grazie a persone come lei, che creano e credono in uno stile e moda nuova, questa Italia si ritirerà su e continuerà ad affascinare il mondo intero. Continua a leggere

VFNO 2014

IMG_6934
Finalmente anche  Roma, dopo due anni, l’11 Settembre è tornata a rivivere la sua VFNO (Vogue Fashion Night Out), con grande gioia di tutte noi fashioniste e  non.

La mia VFNO2014 si è aperta con uno splendido siparietto che vi voglio raccontare. Sono arrivata, accompagnata dalla povera anima del mio ragazzo, alle ore 21, in ritardo per via della scarsa quantità di parcheggio, appena su via dei Condotti chi ti incontro? Lei, l’Unica (con la U maiuscola), inevitabile, osannata, direttrice di Vogue, Franca Sozzani (tremo solo nel scrivere il nome, quale onore porta il mio blog). La seguo con lo sguardo, anzi cerco di avvicinarmi al lei, per una foto o meglio un selfie insieme, quando un ragazzo mi ferma afferrandomi il braccio e mi chiede “scusame ma chi è quella?!” (in perfetto romano, ricordo che anche io faccio parte di questa città, ma cerco di parlare un tantino in italiano), con sguardo fulmineo e voce acida gli dico “Franca Sozzani” e lui con gran velocità mi dice: “Franca chi?”.

In quel momento anche il mio ragazzo, che ormai aveva capito cosa stesse capitando, gli risponde “la direttrice di Vogue” e l’altro con estrema (ma dico estrema ingenuità) mi dice: “ ammazzo ao, manco fosse Totti”… non vi sto a raccontare la mia espressione, me ne sono andata via per evitare una scenata da pazza isterica.

Poi mi sono diretta verso l’Accademia della l’Oreal, prima nella sala dedicata alla Redken, per vedere il muro delle “101 happy blondes by Redken” tra tante foto anche la mia =)

Poi nella sala dedicata al 50° anniversario della Kérastase, ad aspettarci c’era Federico Faragalli, conosciutissimo hairstylist, e il suo ufficio stampa, ma anche amica, Martina Valerio, che mi hanno coccolato con i prodotti Kérastase e idealizzato un’acconciatura per la serata.

Uscita di lì, di corsa verso il negozio di Pura Lopez, organizzato da Sonia Rondini con gli abiti o meglio, le fantastiche (lei lo sa che sono innamorata delle sue collezioni) creazioni di Giada Curti, che hanno preso vita e forma nella boutique.

Poi sono passata all’evento di Pinko, dove ho ritrovato con gran piacere vecchie conoscenze o meglio amiche, e tra un cocktail e tanto divertimento abbiamo trascorso una splendida serata.

Poi come non passare da un altro grande stilista come Nino Lettieri, che con la sua eleganza ha reso questa VFNO2014 piena di chic.

Per finire, purtroppo visto il mio ritardo non ho fatto un grande giro, sono arrivata a scoprire, con mia grande meraviglia, una nuova boutique Abitart, con l’onore di conoscere la sua stilista Vanessa Foglia. Che dire, nel suo negozio come nelle sue creazioni, si respira un’atmosfera magica, allegra e piena di divertimento. Proprio una bella scoperta!!!

Che posso dire…quand’è il prossimo VFNO?!?

Baci Baci Continua a leggere